13 Giugno – Festa di Sant’Antonio di Padova

PREGHIERA A SANT’ANTONIO DI PADOVA

Preghiera da recitarsi il 13 Giugno

santo-antonio.jpg

Sant’Antonio, amico di Dio e amico dei poveri, voce di Dio e voce degli uomini, giovane capace di parlare ai giovani, uomo forte capace di resistere ai forti con la potenza disarmante del vangelo!

Oggi il mondo ha bisogno urgente di vangelo: aiutaci ad essere infaticabili annunciatori di Gesù nelle strade spente della società del benessere; aiutaci a gridare il Vangelo con la vita facendoci veramente poveri per testimoniare la ricchezza che è Dio.

Sant’Antonio, giovane innamorato di Dio, oggi i giovani sono defraudati nella speranza e ingannati con la seducente proposta di divertimenti che non saziano il cuore: aiutaci a riempirci di gioia per testimoniare la gioia vera che abita nel cuore di Cristo.

Sant’Antonio, rendici uomini di silenzio per pronunciare parole piene di Dio!

Sant’Antonio, strappaci dalla vita mediocre per camminare nella via bella della santità con umiltà, con purezza, con letizia evangelica e francescana. Amen.

DOMENICA DI PENTECOSTE – MESSA DEL GIORNO (ANNO C)

Pentecoste: cinquanta giorni dopo la risurrezione.

Lo Spirito Santo, il vero fuoco, è stato portato sulla terra da Cristo. Egli si è fatto mediatore  del “dono di Dio” ottenendolo per noi con il più grande atto d’amore della storia: la sua morte in croce. Volendo continuare a donare questo fuoco” ad ogni generazione umana, ha costituito la chiesa quale suo corpo mistico, perché ne prolunghi la missione nella storia.


LITURGIA DELLA PAROLA

Prima lettura: At 2,1-11

Salmo responsoriale: Sal 103

Seconda lettura: Rm 8,8-17

Sequenza

pentecoste,spirito santo,paraclito,consolatore,fuoco,vangelo della domenica 17052013,gv 14,15-16.23-26

Vieni, Santo Spirito,

manda a noi dal cielo

un raggio della tua luce.

Vieni, padre dei poveri,

vieni, datore dei doni,

vieni, luce dei cuori.

Consolatore perfetto,

ospite dolce dell’anima,

dolcissimo sollievo. 

Nella fatica, riposo,

nella calura, riparo,

nel pianto, conforto. 

O luce beatissima,

invadi nell’intimo

il cuore dei tuoi fedeli.

Senza la tua forza,

nulla è nell’uomo,

nulla senza colpa.

Lava ciò che è sórdido,

bagna ciò che è árido,

sana ciò che sánguina.

Piega ciò che è rigido,

scalda ciò che è gelido,

drizza ciò che è sviato.

Dona ai tuoi fedeli,

che solo in te confidano

i tuoi santi doni.

Dona virtù e premio,

dona morte santa,

dona gioia eterna.

 

Ascolta il vangelo audio:
 http://dolcesentire.myblog.it/media/02/02/4213055460.2.mp3

Vangelo: Gv 14,15-16.23-26

Lo Spirito Santo vi insegnerà ogni cosa.

pentecoste,spirito santo,paraclito,consolatore,fuoco,vangelo della domenica 17052013,gv 14,15-16.23-26In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre.

Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.

Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto».

 

COMMENTO AL VANGELO

Chi ascolta lo Spirito Santo riceve la visita del Padre e del figlio. Dunque la nostra vita diviene come una casa, all’interno della quale Dio dimora, come ospite gradito, e si ferma con noi in amabile compagnia e conversazione. Ti sembra che ciò sia possibile solo per i grandi santi? Invece questo è anche alla tua portata. L’unica cosa che devi fare perché ciò avvenga è quella di impegnarsi ogni giorno a mettere in pratica la parola del Signore. Si tratta di farlo con semplicità, ma anche pienamente consapevoli che questo trasforma la nostra vita: essa diviene luogo e spazio in cui la Santissima Trinità è pienamente accolta da noi. Approfitta di questo grande dono e conoscerai la vera felicità: quella che Dio dona a coloro che si aprono alla sua presenza.

 

SULL’ESEMPIO DI MARIA……. Come posso lasciarmi guidare dallo Spirito Santo se non lo desidero? Maria è il modello più bello di un cuore ardente di amore. Oggi mi ritaglierò un tempo di preghiera per invocare questo dono, insieme a Maria, nella preghiera del Rosario.