11 Febbraio: Festa della Madonna di Lourdes

 

Madonna di Lourdes

Consacrazione a Nostra Signora di Lourdes

Maria, tu sei apparsa a Bernadette nella fenditura della roccia di Massabielle. Nel freddo e nel buio dell’inverno, hai fatto sentire il calore di una presenza, la luce e la bellezza. Nelle ferite e nell’oscurità delle nostre vite, nelle divisioni del mondo dove il male è potente, porta speranza e ridona fiducia!Tu che sei l’Immacolata Concezione, vieni in aiuto ai peccatori. Donaci l’umiltà della conversione, il coraggio della penitenza. Insegnaci a pregare per tutti  gli uomini. Guidaci alle sorgenti della vera vita. Fa di noi dei pellegrini in cammino dentro la tua Chiesa. Sazia in noi la fame dell’ Eucaristia, il pane del cammino, il pane della vita.

In te, o Maria, lo Spirito Santo ha fatto grandi cose: nella sua potenza, ti ha portato presso il Padre, nella gloria del tuo Figlio, vivente in eterno. Guarda con amore di Madre le miserie del nostro corpo e del nostro cuore. Splendi come stella luminosa per tutti nel momento della morte. Con Bernadette, noi ti preghiamo, o Maria, con la semplicità dei bambini. Metti nel nostro animo lo spirito delle beatitudini. Allora potremo, fin da quaggiù, conoscere la gioia del Regno e cantare con te: Magnificat! Gloria a te, o Vergine Maria, beata serva del Signore, Madre di Dio, tempio dello Spirito santo! Amen

FESTA DELL’IMMACOLATA CONCEZIONE

annunciazione templari 2009.jpg

PREGHIERA ALL’IMMACOLATA CONCEZIONE

Tutta bella sei, o Maria,

sei lo specchio tersissimo della Santissima trinità,

sei neve bellissima, tutta bianca, baciata dal Sole divino;

e macchia originale non è in te:

l’ombra del peccato non ti ha sfiorata,

sei la compiacenza del Padre Onnipotente.

Tu sei la gloria di Gerusalemme,

tu sei la gloria di Dio per il tour sì

e il Verbo, figlio di Dio, abitò fra noi figli di Gerusalemme;

tu sei la letizia d’Israele,

tu sei la gioia di Dio, il canto della Santissima Trinità,

e per questo se la gioia dei nostri cuori;

tu sei l’onore del nostro popolo,

sei la Regina il vanto del popolo di Dio,

sei la Mamma che soccorre propri figli;

o Maria, vergine prudentissima,

la prudenza ti fa vivere in un silenzio adorante

tutto conservi nel tuo Cuore Immacolato;

Madre clementissima,

per la tua clemenza, o Maria, tutti due figli vengono a te

e tu impetri presso il padre celeste perdono, pace e misericordia.

 

(Don Carlo)