FESTA DI SAN FRANCESCO D’ASSISI, PATRONO D’ITALIA

caravaggio-san-francesco-di-assisi-in-estasi

Inno 

Esaltiamo col canto e la lode

Il Serafico Padre San Francesco:

or trionfa glorioso nel cielo

chi fu l’umile servo qui in terra.

Dal modello divino rapito,

segue Cristo portando la Croce;

sottomette allo spirito il corpo

in totale rinuncia del mondo.

Il mirabile esempio rifulge,

a sé attira discepoli e figli:

le ricchezze celesti egli addita

 a chi è spoglio di quelle terrene.

Accompagna, o serafico Padre,

i tuoi figli nell’arduo cammino.

Fa che portino gli uomini a Dio

con l’esempio di fede e di amore.

Gloria al padre e al Figlio cantiamo

e allo Spirito Consolatore;

Trinità sempiterna e beata

Che glorifica gli umili in cielo. Amen.

Fu riconosciuto dal Signore giusto e perfetto, e al tempo della rovina fu un restauratore.

Festa di San Francesco

Preghiera 1

Altissimo e glorioso Dio,

illumina le tenebre del cuore mio.

Dammi fede retta, speranza certa e carità perfetta.

Dammi umiltà profonda, sapienza e conoscenza

Affinchè io serva i tuoi comandamenti

E faccia la tua volontà. Amen

ofs2

Preghiera 2

Il nostro corpo è la nostra cella

Dovunque siamo e andiamo, noi abbiamo la cella con noi: Fratello corpo è la nostra cella, e l’anima è l’eremita che vi abita dentro per pregare il Signore e meditare su di lui.

Perciò se l’anima non rimane in tranquillità e solitudine nella sua cella, di ben poco giovamento è per il religioso quella fabbricata con le mani.

FF 1659

Festa di San Francesco

In preparazione alla festa del santo di Assisi….

Preghiera di San Francesco

Lode a Dio

A Colui che tanto patì per noi,

che tanti beni ha elargito e ci elargirà in futuro,

a Dio, ogni creatura che è nei cieli,

sulla terra, nel mare e negli abissi,

renda lode, gloria onore e benedizione,

poiché egli è la nostra virtù e la nostra fortezza,

lui che solo è buono, solo altissimo,

solo onnipotente, ammirabile,

glorioso e solo santo,

degno di lode e benedetto per gli infiniti secoli dei secoli.

Amen.

FF 202

Festa di San Francesco

In Preparazione alla Festa del Santo di Assisi

Preghiere di San Francesco

Come le Virtù allontanano i vizi

Dove è carità e sapienza,

ivi non è timore né ignoranza.

Dove è pazienza e umiltà,

ivi non è ira né turbamento.

Dove è povertà con letizia,

ivi non è cupidigia né avarizia.

Dove è quiete e meditazione

ivi non è affanno né dissipazione.

Dove è il timore del Signore a custodire la sua casa,

ivi il nemico non può trovare via d’entrata.

Dove è misericordia e discrezione,

ivi non è superfluità né durezza.

(FF 177)

 tao150 (1)

 

La sapienza del cuore

Tutti noi guardiamoci da ogni superbia e vana gloria,

e difendiamoci dalla sapienza di questo mondo e dalla prudenza della carne.

Lo spirito della carne, infatti, vuole e si preoccupa molto di possedere parole, ma poco di attuarle, e cerca non la religiosità e la santità che appaia al di fuori agli uomini.

E’ di questi che il Signore dice <<In verità vi dico, hanno già ricevuto la loro ricompensa>>.

Lo spirito del Signore invece vuole che la carne sia mortificata …. E ricerca l’umiltà e la pazienza, la pura semplicità e la vera pace dello spirito.

 

(FF 48)

 

Festa di San Francesco

In preparazione alla festa del Santo di Assisi……

s_francesco

Ascoltiamo San Francesco

“Lasciate emergere dal profondo del cuore questo ardente desiderio di vedere Dio, un desiderio talvolta soffocato dai rumori del mondo e dalle seduzioni dei piaceri. Lasciate emergere questo desiderio e farete l’esperienza meravigliosa dell’incontro con Gesù”. Rileggendo il messaggio di Papa Giovanni Paolo II per la XIX Giornata Mondiale della Gioventù pensiamo immediatamente a San Francesco che ha vissuto tutta la sua vita animato da questo ardente desiderio di vedere Dio in ogni cosa, che dall’Altissimo “porta significazione”. Ci ha aiutato a conoscere il vero volto di Dio, racchiuso nelle parole di questa preghiera:” Tu sei bellezza, grande e ammirabile Signore, Dio onnipotente, misericordioso Salvatore”. Ascoltando le sue parole e pregando insieme a lui cerchiamo di assaporare goccia a goccia l’amore che il poverello provava per il Signore. San Francesco esorta tutti noi a pregare, lodare e ringraziare il Signore nostro Gesù Cristo. Ascoltiamo le parole di questo Santo che ha saputo rendere la preghiera un vero stile di vita ed ha saputo trasformare la sua vita in un continua preghiera al punto che la preghiera è divenuta il suo respiro naturale.