SECONDA DOMENICA DEL TEMPO DI QUARESIMA (B)

 


In questa Seconda domenica di Quaresima siamo invitati a contemplare la gloria di Cristo trasfigurato per comprendere il significato della sua morte. Accettare la croce è stato difficile per i discepoli, che ne rimasero scandalizzati, ed è difficile per ciascuno di noi. Pertanto è necessario accogliere il comando di Dio proclamato dalla voce che si ode dalla nube sul Tabor:”Ascoltatelo


Ascolta il Vangrlo audio
 http://dolcesentire.myblog.it/media/02/00/1595731867.mp3

 

Vangelo: Mc 9,2-10
Dal Vangelo secondo Marco

trasfigurazione.jpgIn quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni e li condusse su un alto monte, in disparte, loro soli.
Fu trasfigurato davanti a loro e le sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche. E apparve loro Elia con Mosè e conversavano con Gesù. Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Rabbì, è bello per noi essere qui; facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elia». Non sapeva infatti che cosa dire, perché erano spaventati. Venne una nube che li coprì con la sua ombra e dalla nube uscì una voce: «Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!». E improvvisamente, guardandosi attorno, non videro più nessuno, se non Gesù solo, con loro.
Mentre scendevano dal monte, ordinò loro di non raccontare ad alcuno ciò che avevano visto, se non dopo che il Figlio dell’uomo fosse risorto dai morti. Ed essi tennero fra loro la cosa, chiedendosi che cosa volesse dire risorgere dai morti.



 

COMMENTO

Il racconto della Trasfigurazione sul Tabor ha per noi un insegnamento importantissimo: come ai discepoli, anche a noi il Padre dà il comando di ascoltare Gesù. Questa è l’apice dell’esperienza di Dio: non si tratta tanto di lasciarsi affascinare dalla luce e dalla gloria che si manifestano nella persona del Figlio. Questo, anche se è bellissimo, non è il senso fondamentale dell’esperienza. Dio vuole che i tre apostoli si fidino della sua parola: questo chiede anche a te in questo periodo di Quaresima. Di fronte al cammino che ciascuno di noi deve fare nella quotidianità, continuamente alle prese con le lotte e con le tentazioni di ogni giorno, la soluzione sta nell’ascoltare con fiducia gli insegnamenti di Gesù.


Preghiamo

 

PER VIVERE DA DISCEPOLO DI GESU’… Signore, l’entusiasmo iniziale talvolta vacilla. Sono tentato di lasciarmi andare. Ti prego, in quei momenti infondimi nuovo coraggio, per riprendere il cammino con la tua forza.


Wikipedia: i definition: the one who is speaking or writing. Wikipedia: in definition: —used as a function word to indicate inclusion, location, or position within limits.