SANTI PIETRO E PAOLO APOSTOLI (Messa del Giorno)

 

Christ_Handing_the_Keys_to_St._Peter_by_Pietro_Perugino_(crop)

La chiesa ricorda in questo giorno gli apostoli Pietro e Paolo, facendo memoria del loro martirio. San Pietro e San Paolo, così diversi nella loro esperienza di vita, sono stati scelti personalmente da Cristo e hanno risposto a tale chiamata offrendo la loro vita. Se la Chiesa li accomuna è per mettere in luce le meraviglie della grazia nel cuore vulnerabile di due grandi amici e apostoli di Cristo. Pietro ha rinnegato la sua fede messo di fronte allo scandalo della croce; Paolo ha perseguitato la Chiesa nascente. Eppure entrambi hanno saputo accogliere l’amore di Dio e si sono lasciati trasformare completamente da questo amore. Questa solennità deve suscitare in noi gioia e speranza, perché ci pone di fronte all’ opera della misericordia di Dio nel cuore di due uomini, di due pescatori, mostrandoci come la fragilità umana non sia un ostacolo all’ opera di Dio, al contrario, il luogo privilegiato dove si manifesta la sua potenza.

LITURGIA DELLA PAROLA

Prima lettura: At 12,1-11

Salmo responsoriale: Sal 33

Seconda lettura: 2Tm 4,6-8.17-18

Ascolta il Vangelo audio:

Vangelo: Mt 16,13-19

Tu sei Pietro, a te darò le chiavi del regno dei cieli.

In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti». Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né carne né sangue te lo hanno rivelato, ma il Padre mio che è nei cieli. E io a te dico: tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e le potenze degli inferi non prevarranno su di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli: tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».

 

COMMENTO AL VANGELO

Sicuramente Pietro non avrà capito tutta la portata delle Parole di Gesù. Il pescatore di galilea si sarà forse sentito onorato e prediletto dal Signore, ma non poteva immaginare che tali parole avrebbero avuto, nei secoli a venire, un’importanza universale per tutti i cristiani. Dunque, oggi guardiamo al successore di Pietro con affetto particolare. E’ lui che porta sulle spalle il peso spirituale di tutta la Chiesa, e con la sua intercessione e il suo insegnamento rende attuale in tutto il mondo la presenza del Signore risorto. Dal tempo in cui tali parole furono pronunciate sono passati tanti secoli: eppure il Signore Gesù continua ad assistere la sua Chiesa attraverso quest’umile operaio della sua vigna. La preghiera per lui, oggi, è un’offerta gradita a Dio.

 

PER VIVERE DA DISCEPOLO DI GESU’ ……. Signore, donami di rimanere ancorato alla fede degli apostoli e di diventare coraggioso testimone del vangelo nella vita.

SULL’ ESEMPIO DI MARIA …..  Pregherò per la Chiesa, ricordando in modo particolare papa Francesco, affidandolo a Maria affinchè lo custodisca.

SANTI PIETRO E PAOLO APOSTOLI (Messa del Giorno)ultima modifica: 2014-06-28T15:29:22+02:00da antonellagarufi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *