FESTA DI SANT’AGATA

S.Agata, vergine e martires.agata,festa di sant'agata,martire agata,vergine agata,5 febbraio,preghiera di s. agata,testimone di amore,sulle orme di gesù

Agata nacque nei primi decenni del III secolo a Catania, in una ricca e nobile famiglia di fede cristiana. Il proconsole Quinziano (giunto a Catania nell’anno a cavallo tra il 250-251), essendosi innamorato di lei, le ordinò di adorare gli dei pagani. Ma Agata che aveva già consacrato la sua vita a Cristo si rifiutò di abiurare la fede cristiana. Il console ben determinato nel suo proposito, cercò di sedurla in ogni modo. Ma ogni suo tentativo fallì miseramente. Quinziano non accettò la sconfitta e così il suo amore si trasformò in odio, perciò avviò un processo cercando di intimorire la ragazza con minacce che non sortirono l’esito sperato. Portata in carcere, fu sottoposta a tortura che culminò con lo strappo delle mammelle della fanciulla, che pronunciò la celebre esclamazione:<< Crudele tiranno, non ti vergogni di torturare in una donna quello stesso seno dal quale da bambino hai succhiato la vita?>>. Durante la notte venne visitata da un angelo che la guarì e la confortò. Il proconsole, quando vide le ferite rimarginate, domandò incredulo che cosa fosse accaduto, allora la vergine rispose:<<Mi ha fatto guarire Cristo>>. Infine, venne sottoposta al martirio dei carboni ardenti, ma un forte terremoto evitò l’esecuzione e, il 5 febbraio del 251, Agata spirò pregando e ringraziando Dio di averle conservato la Verginità.

 

A SANT’AGATA

O gloriosa  vergine e martire sant’Agata, tu che sin dalla prima età consacrasti a Dio l a mente e il cuore, tu che imitasti l’Agnello immacolato nell’esima purezza della vita, nell’esercizio delle più eroiche virtù, nella lotta gloriosa del martirio, prega per noi, ottienici di assomigliare a te: che la fede divina illumini la nostra mente e muova le nostre azioni; che siamo e ci mostriamo dappertutto cristiani, senza rispetto umano; che otteniamo per i tuoi meriti il trionfo sulle nostre passioni e sugli assalti di Satana; che accesi, come te, di ardente zelo possiamo essere resi degni di esercitare un santo apostolato a beneficio dei fratelli; che raggiungiamo il fine per cui il buon Dio ci ha creato e ci ha redento, la beata corona del Paradiso. Amen

FESTA DI SANT’AGATAultima modifica: 2013-02-05T13:05:00+01:00da antonellagarufi
Reposta per primo quest’articolo